Collane · PICCOLE CURIOSITA'

A proposito di collane….

Il monile , da monis, che significa “nuca” nell’area indiana e “collo” in quella celtica. Ciò che erratamente tutti chiamano monili, indicando sia bracciali che collane e anelli , sta invece ad indicare solo la collana, ornamento del collo di forma circolare, con terminazioni pendenti.

La collana nasce quasi certamente con la funzione primaria di amuleto.

Le prime collane risalgono addirittura all’età della pietra, per realizzarle venivano usate conchiglie, denti di animali, lische di pesci, e altri elementi naturali.

Le donne egiziane indossarono per millenni collane di conchiglie del Neolitico come protezione contro la sterilità.

A partire dall’età del bronzo con la scoperta e la lavorazione dei metalli, si inizia a parlare di veri e propri gioielli.

Alla civiltà Egiziana si deve l’uso del colore con gli smalti.

    

collana antichità

 ♥

I gioielli, nell’antichità, così come nel mondo di oggi, ci consentono di entrare in un campo in cui il fascino esercitato dal loro valore intrinseco si mescola a una miriade di altri significati e valori: affettivi, economici, tecnici, storico-artistici oltre che mediatici del concetto di incorruttibilità dell’oro e di chi lo indossa opposto alla caducità della vita.

Creazioni ed Emozioni by Simona Collana con ciondolo etnico azzurro.

L’arte e il profondo bisogno dell’uomo di nutrirsi del bello, portarono all’affermazione dell’Art Nouveau…in cui firme illustri disegnarono gioielli trasformandole in “opere” …

Galerie Chamarande, collier in filigrana d’oro con perle, rubini e zaffiri

(1880-1900)

L’espressione Art Nouveau, deriva dal negozio “ La maison de l’art nouveau” , aperto nel 1985 a Parigi da Siegfried Bing, anche se il fenomeno trovò origine nel gruppo fondato da William Morris “Arts and Crafts” (arti e mestieri) . In Italia si chiamò stile liberty, dal nome del negozio di Londra; in Germania “Jugendstil”, dalla rivista Jugend, in Francia “ Style moderne” e in Austria “Sezession”.

Cambiava il nome del movimento, ma non le scelte stilistiche: linee pure, morbide e tondeggianti, temi naturali (fiori, insetti, figure femminili immerse nella natura), espressi con effetti cromatici nuovi, ricchi di sfumature delicate.

art nouveau

Alcuni esponenti di maggior rilievo: Mack Murdo, Hauser, Fouquet, Mucha, Jensen, Wolfer, Louis Comfort Tiffany e il grande René Lalique.

mucha

GLI ARTISTI DIVENTINO ARTIGIANI E GLI ARTIGIANI ARTISTI –  Walter Crane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...