Emozioni · Handmade creations · RICICLO CREATIVO · Spunti creativi · VINTAGE

Se non puoi abbinarlo….stravolgilo…e reinventalo…

Ogni oggetto che ci circonda è stato protagonista di una storia, spettatore silenzioso di scene di vita….

Eh già, perchè ogni oggetto, (ma anche un odore o un suono) che ci circonda…ha attraversato la nostra vita, fatto parte della storia delle persone, di ognuno di noi!

Chi non ha un “amuleto” o un complemento d’arredo o altro a cui è particolarmente affezionato per le emozioni che questo oggetto porta con sè?!

Che questi amuleti siano composti da materiali preziosi o no, ciò che li rende “importanti” è il contesto, i ricordi che evocano nelle nostre menti…le situazioni che abbiamo vissuto in cui erano presenti anche loro….

C’è chi si affeziona ad una poltrona, perché forse quando era piccolo la sua mamma si sedeva su questa e gli raccontava la sua storia preferita, oppure chi tiene particolarmente ad un portachiavi o ad un quadro…

Ecco! Effettivamente se ci penso, anche io ho un quadro a cui sono legata emotivamente e non tanto per la sua bellezza in sè, ma quanto perché…ma questa è un’altra storia e non voglio andare fuori tema….

Anche voi avete un oggetto caro, in questo caso parliamo di un mobile, ma non riuscite a regalarlo o venderlo perché vi dispiace staccarvi da lui?

Io ho un tavolino che apparteneva alla mia cara nonnina…avete presente quei tavoli in arte povera?….ve lo faccio vedere:

 

Mi fa piacere averlo perché me lo ha donato investendo in quel gesto tutto il suo amore , come se lì ci fosse una parte di lei…e come potrei ora liberarmene? Sì certo, conservare significa non riuscire a staccarsi dalle cose e bla bla bla; se ami qualcuno lo porti nel cuore…ok ok…non filosofeggiamo ora…ciò che voglio dire è che nel contesto del mio appartamento non legava molto e…volendo tenerlo con me…ho pensato, armata di fantasia e coraggio….di trasformarlo…

Voglio farvi vedere come ho trasformato un tavolino in arte povera in noce scuro…in un delizioso ed elegante tavolino in stile shabby chic…

Realizzarlo è stato semplice: ho passato delicatamente della carta vetrata spessa su qualche lato del tavolo e sulla base, poi ho dato una mano di aggrappante (che ho acquistato da Leroy)….l’ho lasciato asciugare per 24 ore…

Appena asciugato ho colorato il tavolo con dell’acrilico rosa e ho atteso si asciugasse anche questo….dopo di che ho ripassato dell’acrilico, ma questa volta bianco e con della carta vetrata un pò più sottile, (ovviamente una volta asciutto) ho graffiato via un pò di colore…per dargli quell’effetto vissuto….

Infine ho ricoperto il tutto pennellando con del flatting all’acqua che è servito per lucidare il tavolino e renderlo più chic! 

Direi che ho ottenuto il risultato che desideravo e ora il tavolino si sposa perfettamente con l’arredo !

Così non devo separarmi da lui e può continuare a diffondere quelle dolci emozioni di cui è intriso….

Un amore antico che riprende a vibrare grazie a nuovi colori.

GOOD VIBES TO YA ALL AND BE HAPPY!

Annunci

2 thoughts on “Se non puoi abbinarlo….stravolgilo…e reinventalo…

  1. Davvero bello questo tavolino! Mi piace parecchio l’idea di recuperare reinventando! Altro che filosofia, sei riuscita a dare una nuova vita ad un bel ricordo, bravissima!!!

  2. Ma ciao super mammaquasidecorosa!
    Mi fa tanto piacere che ti piaccia, diciamo che ho voluto sperimentare e sono felice del risultato, pensavo di fare un pastrocchio 😉 ! Ora sai che c’è? Ho un mobiletto sul balcone che credo proprio farà la stessa fine….ma questa volta lo vesto di verde brillante! ahahah poi posterò il risultato….vediamo cosa verrà fuori!;)
    Grazie ancora e buona giornata!
    Bacione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...